Le vitamine, il nostro “scudo” contro l’influenza

Da ottobre  giornali e  televisione  ci mettono in guardia  dall’influenza ,visto che il periodo in cui colpisce è autunno – inverno tra novembre e marzo con i picchi maggiori tra gennaio-febbraio
Ogni volta  sembra  più  aggressiva dell’anno precedente e mette a letto dai 5 agli otto milioni di persone.

Viene consigliato il vaccino per gli anziani e le persone  con malattie  croniche  che l’influenza  potrebbe aggravare.
Tolta  questa  categoria  così  detta a rischio quanto ne sappiamo in realtà su l’influenza, siamo in grado di riconoscere e prevenire i sintomi?
I sintomi influenzali li conosciamo ed anche molto bene partono da un semplice raffreddore, mal di gola fino ad arrivare alla febbre mal di schiena e frequentemente mal di stomaco e vomito.

Una frase celebre del filosofo militare Sun Tzu tratta dall’opera l’arte della guerra recita così -“Conosci il nemico come conosci te stesso”- vi sembrerà un po’ forte ma in questo articolo andremo a conoscere l’influenza e le nostre difese contro l’influenza .
In primo luogo conosciamo l’Orthomyxovirus che è il virus responsabile dell’influenza , questo penetra nell’organismo attraverso bocca e naso attaccando principalmente le vie respiratorie e non solo infatti, può infettare anche le cellule dell’apparato gastrointestinale provocando fenomeni infiammatori.
Questo virus oltre ad essere molto aggressivo è anche molto intelligente riuscendo a “gabbare”, passatemi il termine, il nostro sistema immunitario.
Gli anticorpi infatti attaccano direttamente il virus che però è capace di sfuggire al loro controllo mutando.

Se gli anticorpi non bastano che cosa fa il nostro sistema immunitario?
Agli anticorpi vengono in soccorso le cellule “soldato” che attaccano direttamente le cellule infettate impedendo la diffusione del virus.
Per far si che il nostro sistema immunitario sia sempre efficiente ci vengono in aiuto le vitamine assunte tramite le sostanze nutritive che possono fornire l’immunità naturale da infezioni virali e batteriche e ridurre i sintomi e la durata dell’influenza.

Ogni vitamina agisce sul nostro organismo attaccato dal virus, fornendoci un vero e proprio “scudo”.
La vitamina del gruppo B permette all’organismo di metabolizzare le calorie .
Se l’influenza ci porta ad vere febbre assumono particolare importanza la vitamina A e C. A per il sistema immunitario e per il rivestimento della gola.
La vitamina C stimola la produzione di interferone ,sostanza che diminuisce la durata dell’influenza.
Lo zinco stimola la produzione degli anticorpi e la circolazione dei linfociti T-helper che fanno parte del sistema immunitario.
Lo zinco dovrebbe essere assunto quando la febbre si abbassa.
Per prevenire o guarire dall’influenza bisogna seguire alcune semplici regole:
nutrirsi in modo equilibrato introducendo tutti gli alimenti (pesce, cereali ,pasta)ed in questo periodo per rafforzare il nostro sistema immunitario frutta e verdura in maggiori quantità.
Ovviamente se questo non dovesse bastare ci possono sempre venire in aiuto gli integratori alimentari.
Anche delle semplici regole possono evitarci di finire a letto e di allungare la nostra convalescenza, bastano delle semplici accortezze come ad esempio riparare il naso e la bocca quando si tossisce o starnutisce e poi lavarsi subito le mani.
Se si è influenzati bisogna idratarsi molto con tisane per esempio al mirtillo o del tè verde che contengono antiossidanti che combattono l’influenza.
Ora abbiamo tutti gli strumenti per fare in modo che l’arrivo del nuovo anno non ci trovi a letto con l’influenza perché sapete come si dice “ chi sta a letto l’ultimo dell’anno sta a letto tutto l’anno”

Federica Stroppa@riproduzione riservata

oscillococcinum-farmacia-online-monzali
2018-04-19T18:11:31+02:00

Scrivi un commento